Trading online con Azioni e Indici

Fare trading sulle azioni con i CFD permette di operare su una vasta selezione di titoli azionari provenienti dalle maggiori Borse mondiali potendo beneficiare sia dell’effetto leva che della possibilità di aprire posizioni long e short con un investimento minimo e senza limiti temporali.

Pertanto, grazie ai CFD, è sufficiente impegnare solo una minima porzione (noto anche come margine) dell’importo corrispondente al valore dell’operazione che vogliamo aprire permettendoci di movimentare volumi di azioni fino a 20 volte maggiori.

Le azioni

Le azioni sulle quali poter fare trading con i CFD sono le più liquide delle maggiori piazze azionarie del mondo, questo per poter permettere in qualsiasi momento l’apertura e la chiusura della posizione senza il rischio di vedere andare ineseguito il nostro ordine.

Ci si può cimentare, in linea di massima, con azioni Americane (Google e Facebook), Francesi (Peugeot), Italiane (azioni Pirelli, Eni, Enel), Spagnole, Tedesche, Greche, Svedesi, Norvegesi ed Olandesi. Molti Broker offrono anche la possibilità di accedere ai mercati Giapponesi (Nikkei) e Cinese. Inoltre, diversi broker permettono di investire anche durante le IPO o appena dopo (è il caso della IPO Pirelli, della IPO Facebook o della IPO Snapchat).

Investire durante una IPO non è tuttavia semplice e occorre tenere presenti le news più recenti: ad esempio Pirelli punta sul segmento ad alta redditività per il ritorno in BorsaPirelli si prepara al ritorno in Borsa: stime positive al 2020 sono state due eccellenti notizie per capire meglio il movimento di prezzo dell’azione appena dopo l’offerta pubblica iniziale

Gli indici azionari

Un indice azionario è un indicatore che somma il valore totale assoluto di tutte le azioni che comprende: generalmente esso racchiude i titoli che hanno in comune ad esempio la nazione (es. nell’Italy 40 ci sono i 40 titoli Italiani con la maggior capitalizzazione) o il settore (nel Nasdaq 100 ci sono i primi 100 titoli tecnologici americani).

Ogni variazione di uno dei titoli quotati in un certo indice si riflette come cambiamento nel valore totale dello stesso.

Il trading sugli indici attraverso i CFD permette di effettuare previsioni direttamente sull’andamento dell’indice stesso, pertanto l’abilità del trader sta nell’indovinare la tendenza di un insieme di azioni, quelle contenute nell’indice stesso, e non la performance di una singola azione.

Quali sono gli INDICI più famosi? Si va dal Italy 40 all’USA 500, dal Nikkei 80 al France 40 ed al DAX 30.

Azioni vs indici azionari

La scelta tra azioni e indici azionari è importante, e solitamente si suggerisce a chi non ha una conoscenza approfondita di una particolare azienda, di rivolgersi agli indici, al contrario, chi preferisce cimentarsi in una sola compagnia (o più di una, ma comunque in numero limitato) può optare per il trading CFD in azioni.